Come togliere lo shatush.


Come togliere lo shatush.

L’abbiamo visto in testa a tutte, più o meno famose. Stiamo ovviamente parlando dello shatush. La scorsa estate abbiamo perso il conto di quelle che si sono presentate in spiaggia con i le punte biondissime. Ma adesso che sembra essere passato di moda, molte si chiedono come fare per toglierlo, senza dover per forza tagliare i capelli.

Se anche tu ti stai chiedendo come togliere lo shatush, oggi noi di Chiccherie.net ti diamo qualche consiglio pratico.
Per tornare ad avere i capelli di un unico colore, potrai applicare una tinta su tutta la chioma. Inutile dire che dovrai utilizzare un colore più scuro, rispetto a quello vecchio. Solo in questo modo riuscirai a coprire gli effetti della decolorazione e portare i tuoi capelli ad un colore molto vicino al colore di base.
shatush
Otterrai sicuramente il risultato sperato, ma forse non alla prima applicazione. Soprattutto se hai intenzione di agire da sola, a casa tua. Infatti, dopo il primo lavaggio potresti vedere l’effetto della tinta sparire sulle ciocche dello shatush, in particolare se queste sono molto chiare.

L’alternativa alla tinta unica è provare un trattamento parziale. Se non vuoi tingere tutti i capelli potrai procedere con una colorazione ciocca per ciocca. Questa tecnica è più rischiosa dell’altra perché, se non sei un’esperta, può essere difficile coprirle tutte alla perfezione. Le ciocche dovranno essere trattate con una tinta che, a fine processo, restituisca lo stesso colore della base.

Se però non sai da dove iniziare è meglio non sperimentare. Il consiglio è di andare da un professionista. Lui saprà quale tinta applicare, in base al tuo colore, e utilizzerà prodotti per capelli professionali, che eviteranno spiacevoli inconvenienti.

Scrivi un commento