La Black Mask: addio punti neri!
, ,

La Black Mask: addio punti neri!

I punti neri, il cui nome scientifico è comedoni, sono un inestetismo della pelle che si manifesta principalmente su tre zone specifiche del viso: naso, fronte e mento. La loro comparsa è da ricondurre ad alcuni comportamenti e abitudini sbagliate nella pulizia del viso e dell’alimentazione; si manifestano quando la pelle diventa particolarmente grassa, i pori si dilatano e il sebo ostruisce la normale respirazione della pelle, generando così il punto nero.

Il sebo è il principale responsabile della formazione di punti neri, brufoli e altre impurità della pelle. Una produzione eccessiva di sebo comporta pori ostruiti o pelle infiammata fino alla formazione e comparsa dei brufoli. La pelle si presenta grassa e oleosa, in particolare al tatto, e il suo equilibrio fisiologico è alterato.

Per prevenire la comparsa di punti neri, acne, brufoli e imperfezioni sulla pelle del viso, la pulizia e la detersione quotidiana della pelle sono un aspetto molto importante: occorre usare principalmente maschere viso specifiche contro punti neri e impurità, a cui si può unire l’uso di un buon tonico a base naturale, che aiuti a richiudere i pori. In generale, per rimuovere i punti neri possono essere utili anche i peeling superficiali, seguiti da un leggero massaggio che rimuovono le cellule morte e stimolano la crescita di quelle nuove più sane. Bisogna in ogni caso evitare assolutamente di schiacciare i punti neri con le dita, in quanto si possono creare infezioni e cicatrici, e non risulta quindi il metodo migliore da utilizzare per combatterli.

Sul mercato si trovano anche appositi cerotti studiati per la rimozione dei punti neri: prima di applicarli la pelle va detersa e i pori devono essere aperti, meglio quindi dopo una doccia tonificante o in mancanza di tempo, con un panno impregnato di acqua tiepida, tenuto per qualche minuto sulle parti da trattare. Una volta applicati bisogna farli agire fino a quando non si sono seccati, poi vanno rimossi lentamente senza strapparli.

Ma il trattamento più efficace e innovativo, che si sta diffondendo come pratica di bellezza tra le persone colpite da questo inestetismo, è la Black Mask. Questa maschera per punti neri è di colore nero a causa della presenza del Carbone Vegetale. La sua azione è basata sulla tecnica del peel-off: dopo aver lavato e asciugato accuratamente il viso, basterà applicare questa maschera, in formato crema ed in modalità uniforme e lasciarla agire fino al suo completo assorbimento, fino a quando seccherà. Durante il tempo di posa la Black Mask si asciugherà, penetrando in profondità nei pori del viso. Per rimuoverla, occorrerà eliminare delicatamente la pellicola che si sarà formata: con un solo gesto saranno rimosse le cellule morte, i punti neri e le impurità e la pelle risulterà fresca, luminosa e compatta.

Gli ingredienti delle Black Mask migliori sul mercato sono al 100% naturali e garantiscono una pulizia profonda e sicura della pelle: il Carbone Vegetale agisce direttamente sui punti neri andando a bilanciare la produzione di sebo, mentre gli estratti di Aloe Vera ed Avena idratano e ammorbidiscono la pelle, donandole un aspetto liscio e compatto.

Read more
In Italia è pole dance mania
, ,

In Italia è pole dance mania

Cresce la pole dance mania. Questa particolare danza acrobatica piace sempre più alle donne e i corsi, che crescono numerosi in tutte le città italiane, vedono un vero e proprio boom nel numero delle iscrizioni.

Pole Dance: cos’è e quando nasce?

La pole dance è un mix perfetto tra danza e ginnastica con la pertica. Richiede una buona dose di forza, flessibilità, agilità e resistenza. Le origini risalgono, con grande probabilità, agli anni Venti. È in questo periodo che gli Stati Uniti, attraversati dalla Grande Depressione, provano a reagire con piccole distrazioni, come le attività circensi. È sotto il tendone del circo che gli acrobati provano a inventare nuovi strumenti per intrattenere il pubblico facendo leva sul poco materiale disponibile: i pali utilizzati per sorreggere il telone stesso. Da qui, poi, la pole dance si trasforma presto in uno spettacolo itinerante per diventare, nel corso degli anni Cinquanta, invece, un appuntamento fisso di alcuni bar.

Stati Uniti o India?

In realtà, le indicazioni riguardo alle origini di questa attività non sono poi così certe. Secondo altre indicazioni, infatti, avrebbe origini ben più antiche e lontane. La patria della pole dance, infatti, potrebbe essere l’India del Dodicesimo secolo. Si tratterebbe, secondo questo filone, di uno sport derivante dalla Mallakhamb. Di cosa si tratta? Di una antica pratica che vedeva esibirsi esclusivamente gli uomini utilizzando proprio una pertica di legno.

Tutti i vantaggi per il fisico

La pole dance è uno sport completo che riesce a modellare e trasformare il fisico già dopo i primi tre mesi di allenamento. Braccia, spalle e schiena si rassodano, il punto vita si assottiglia lasciando spazio ad addominali scolpiti. Glutei e gambe si rassodano e si rafforzano. I benefici per la tenuta muscolare sono davvero numerosi. Allo steso tempo, inoltre, la pole dance consente di aumentare resistenza e forza.

I muscoli chiamati a raccolta

Quali sono i muscoli che beneficiano maggiormente di una seduta di allenamento? L’elenco è davvero lungo e completo. Prima di tutto gli addominali, seguiti da: dorsali, tricipiti, bicipiti, quadricipiti, adduttori, glutei e bicipiti femorali. La massa muscolare aumenta, mentre si riduce quella grassa. I muscoli si tonificano e si rafforzano, la postura migliore e migliora la flessibilità muscolare. Uno sport divertente, sensuale e ricco di benefici.

In Italia è boom per la pole dance

Le donne italiane sono sempre più affascinate da questo sport così particolare, cresce il numero di palestre che si dotano di corsi ad hoc e strumentazioni adeguate, acquistate presso rivenditori specializzati e certificati di prodotti esclusivi per la pole dance, come The Pole. Negli ultimi 5 anni, il numero di iscrizioni presso corsi di questa disciplina è sensibilmente cresciuto su tutto il territorio nazionale. Perché? Perché è una disciplina divertente, molto sensuale, che non richiede particolari capacità fisiche.

Tanti i benefici per la psiche

Ma non è solo il fisico a beneficiare degli effetti della pole dance. Numerosi sono anche i riflessi psicologici positivi. La pole dance aiuta a rafforzare l’autostima e contrasta la timidezza. Accresce la consapevolezza della propria fisicità e delle proprie capacità, oltre a quella della propria femminilità. Tutti effetti che si traducono in una maggiore consapevolezza del sé che aiuta a migliorare i rapporti con il mondo esterno.

Read more
Dimagrire senza dieta è possibile? Ecco i metodi più efficaci
,

Dimagrire senza dieta è possibile? Ecco i metodi più efficaci

A chi non è capitato di non riuscire a dimagrire nonostante una dieta ferrea? Perdere peso non è affatto facile come può sembrare e soprattutto, non sempre evitare di assumere determinati alimenti garantisce un dimagrimento.
E se a tutto ciò aggiungiamo il ”recupero” dei chili persi già dopo poche settimane dalla conclusione della dieta, ecco che la situazione può diventare davvero drammatica. Insomma, perdere peso è difficile, mentre tornare ad ingrassare è facile. Ma la situazione non è così grave come potremmo pensare. Esistono, infatti, dei metodi per dimagrire senza dieta. Di cosa si tratta?
In realtà, per perdere realmente peso basterebbe evitare alcuni errori molto ricorrenti. Il digiuno, ad esempio, non porta al dimagrimento, in nessun caso. Milioni di anni di evoluzione hanno reso il nostro corpo in grado di resistere ad ogni condizione e soprattutto a qualsiasi tipo di evoluzione. In un lontano passato, la mancanza di cibo era un problema ricorrente per i nostri simili. Il digiuno, quindi, invia un preciso messaggio al metabolismo.
In questa particolare condizione, il corpo è spinto a risparmiare energia. In occasione del primo pasto ”sufficiente” l’organismo assorbirà molte più calorie mettendole in riserva, senza bruciarle. Il risultato? Ingrasseremo di più. Insomma dimagrire senza dieta e soprattutto senza digiuno, è possibile.

Un altro aspetto da tenere presente è il conteggio delle calorie, della quantità di chili e dei centimetri di vita. Quanto è utile essere ossessionati da questi numeri? In realtà molto poco.
Non è importante quanto mangiamo, ma anche cosa mangiamo. Dimagrire senza dieta è infatti possibile, anche modificando la tipologia di alimento consumato. Mangiare sano significa consumare cibi di stagione, con una provenienza sicura e certificata.
Anche le diete fai da te rappresentano un pericolo per la nostra linea. Eliminare arbitrariamente determinati cibi, può comportare importanti scompensi e sicuramente dannosi per il nostro corpo. I regimi alimentari devono essere realizzati da un esperto del settore, dopo un’attenta valutazione delle condizioni del paziente.
Ma tornando alla domanda iniziale, ovvero ”come dimagrire senza dieta”, ecco di seguito i metodi migliori.

Fare colazione

E’ il pasto più importante della giornata. Consumare cibi nutrienti e salutari, nelle prime ore del mattino, significa acquisire l’energia sufficiente per il lavoro evitando cali di glicemia e soprattutto, di arrivare a pranzo con una fame spropositata.

Consumare uno spuntino

Un break è essenziale, magari utilizzando delle buone bevande per dimagrire come Choco Lite, soprattutto nelle ore centrali della mattinata e del pomeriggio permette di tenere sotto controllo il senso di appetito consentendo al metabolismo di lavorare in maniera più efficace.

Fare pasti completi

Garantire al proprio corpo un pasto completo significa assicurarsi una sensazione di perenne sazietà, combinando gli effetti benefici dei vari alimenti.

Attività fisica

Tutti possono mangiare, anche qualche spuntino, purché si muovano a sufficienza. Fare sport equivale a tonificare i muscoli, potenziare il metabolismo, ma soprattutto consumare le calorie assunte. Un buon metodo per dimagrire senza dieta.

Read more
Esiste un elisir di bellezza? Sì, il trattamento all’ossigeno.
,

Esiste un elisir di bellezza? Sì, il trattamento all’ossigeno.

Inutile negarlo, tutti siamo ossessionati dal tempo che passa. Da sempre gli esseri umani sono alla ricerca dell’elisir di giovinezza, che sia il Santo Graal o l’acqua di una fonte miracolosa. E forse, finalmente, ci siamo. La terapia all’ossigeno potrebbe essere quello che vi serve, se non per impedire, almeno per ritardare l’invecchiamento.

Read more