Calzature Clocharme..stile e tendenze Made in Italy
,

Calzature Clocharme..stile e tendenze Made in Italy

Oltre le gambe c’è di più – così recitava la famosa canzone di Sabrina Salerno e Jo Squillo. Non esiste donna al mondo che non impazzisca per le scarpe, che siano sportive, eleganti o casual è un debole che ci accomuna tutte.

Un armadio pieno di vestiti e non sapere mai cosa indossare? Non parliamo delle scarpe poi..

Décolleté, ballerina, tacco, raso, sandalo…centinaia di modelli e colori ma quella che ci serve, puntualmente non ce l’abbiamo mai.

La scelta della calzatura è la parte più importante per definire il proprio stile. Anche la mise più elegante può diventare anonima, se la scarpa non è all’altezza! Al contrario, un abbigliamento semplice viene immediatamente valorizzato calzando un modello particolare o estroverso.

Clocharme Calzature, sinonimo delle migliori calzature Made in Italy, è il brand che realizza scarpe con lavorazioni artigianali utilizzando solo materie prime di altissima e primissima qualità, pellami morbidissimi, con particolare attenzione ai dettagli e agli abbinamenti. Quando le indossi per la prima volta, hai la sensazione di aver delle pantofole ai piedi, e non ne potrai più fare a meno.

Un manufatto artigianale Made in Italy prodotto da ByBShoes, adatto a chi ha problemi ai piedi e necessita di calzature morbide, ideale per chi desidera calzature originali e di qualità, per chi non ama il monocolore, pensate per una donna che ama prendersi anche un pò in giro con un outfit più casual.

Clocharme si rivolge a persone attente e dinamiche che amano sentirsi sempre perfette in ogni occasione, sia in ufficio che nel tempo libero, sia nel look quotidiano che nelle serate speciali. Calzature Clocharme per Uomo e Donna che seguono i trend attuali nel pieno rispetto dell’anatomia del piede, studiati e proposti in diverse taglie con mezze misure per trovare il ‘fitting’ ideale di un prodotto quasi su misura.

Ogni scarpa è un prodotto unico grazie ai morbidi pellami utilizzati, al microforato, all’ effetto pizzo creato da particolari intagliature, alle stampe originali, all’abbinamento di particolari nuanche, in cui vengono utilizzati sempre colori neutri dalle sfumature della pietra e dell’avorio tenendo sempre in collezione il taupe.

Scoprite l’ assortimento di scarpe Clocharme, nello shop di GennariCalzature http://www.gennaricalzature.com/product-brands/clocharme. Tanti modelli di calzature Clocharme in vendita online.

La qualità e lo stile delle scarpe Clocharme è rintracciabile in ogni modello della collezione autunno-inverno 2018: dove la tradizione incontra la modernità e il risultato è un prodotto che risponde all’eccellenza Made in Italy. Impreziosite da dettagli unici, realizzate con materiali pregiati, progettate sulla base di linee e colori di tendenza, le calzature artigianali firmate Clocharme regalano stile e ricercatezza, originalità ed esclusività, per un look che non si confonde ma si distingue.

Un perfetto connubio di glamour e ricercatezza, per sfoggiare un look impeccabile da mattina a sera!

Fonte: GennariCalzature.com

A CURA DI / PRESS OFFICE
———————————–
Maria Chiara Turino – Ufficio Stampa Guest.it

Read more
12 mesi in 5 step per organizzare il matrimonio perfetto.
,

12 mesi in 5 step per organizzare il matrimonio perfetto.

Si sa, tutte le donne sogniamo di indossare l’abito bianco prima o poi e sfilare sotto la navata a suon di marcia nuziale. Ma quali sono tutti gli step per arrivare al grande SI? Scopriamoli insieme con questa pratica guida.


Organizzare un matrimonio non è poi così semplice come l’abbiamo sempre immaginato da piccole. Bisogna concentrarsi su ogni piccolo dettaglio affinché tutto sia perfetto per il grande giorno. Passo dopo passo, andremo a studiare tutti i vari passaggi per fare tutto nei tempi giusti, senza riscontrare amare sorprese.

STEP 1 – 12 mesi prima

Ovviamente il primo passaggio che bisogna affrontare è la proposta di matrimonio. Senza un compagno pronto a sopportarci per tutta la vita, si va ben poco lontani. La data delle nozze e la tipologia di funzione della cerimonia sono le prime decisioni da prendere. Potrete pensare di farlo con rito religioso avendo il nulla osta del proprio parroco, o con rito civile necessitando della cosiddetta “Promessa di matrimonio”.

In entrambi i casi è opportuno fissare con il Comune di appartenenza la data per le “pubblicazioni matrimoniali”.

Decisione essenziale a questo punto è stilare una lista di persone da invitare alla cerimonia e cominciare a girare per vari ristoranti e location per matrimoni, valutando costi, distanze, spazi e soprattutto preventivi.

ristorante-matrimonio-riminiUn mio consiglio è visitare il Relais I Tre Re, una maestosa struttura ricavata da un’antica torre del 300 situata sulle colline della Valmarecchia, è la location ideale per matrimoni a Rimini e dintorni https://www.itrere.net/wedding/. La villa gode di un incantevole panorama sul mare, ideale per celebrare il giorno del vostro matrimonio in tutte le stagioni. Il ristorante per matrimoni a Rimini vi offrirà un ambiente romantico, elegante ed accogliente fino a 150 persone.

Ora donne è giunto il momento più bello ed emozionante di tutte. Prendete le vostre mamme, amiche, nonne, zie, cugine e prendete appuntamento con tutte le maison da sposa che conoscete e provate tutti gli abiti possibili. Tanto quando troverete quello giusto, lo capirete subito.

STEP 2 – da 11 a 7 mesi prima

Scelto l’abito, tutto sarà in discesa. Forse avrete già immaginato chi vorrete al vostro fianco sull’altare, oltre il vostro futuro marito ovviamente. La scelta dei testimoni è fondamentale, saranno loro che testimonieranno la vostra solenne promessa. Cercate persone che vi saranno accanto in ogni momento della vostra vita.

Inoltre è il caso di cominciare a scegliere gli addobbi floreali, il fotografo, un dj o band di intrattenimento e la scelta di un corso di preparazione pre-matrimoniale (nel caso di rito religioso). Di norma questi corsi durano un paio di mesi ma con frequenza obbligatoria.

Meno dura ma comunque da decidere è il trasporto in chiesa dei futuri sposi. La classica scelta ricade sempre su auto costose come limousine o ferrari, ma se volete essere originali e anche un po’ trash potrete affittare una carrozza con i cavalli, un 3 ruote, e perché no, una bicicletta o un sidecar.

STEP 3 – da 6 a 3 mesi prima

A questo punto potrete cominciare a valutare eventuali mete per la luna di miele e il periodo di soggiorno, definire la lista degli invitati in modo definitivo, decidere le bomboniere, scegliere le partecipazioni e richiedere la conferma definitiva sia degli invitati, sia dei testimoni.

Per i parenti e gli amici che vengono da lontano, sarebbe carino preparare loro informazioni utili per il fatidico giorno e perché no, affittare un pulmino per il trasporto degli stessi durante tutta la giornata.

Lo sposo, che nel frattempo ha scelto solo il suo abito, molto probabilmente sotto minaccia della madre, rimane solo la preferenza per il bouquet della sposa. A voi la scelta del parrucchiere, della truccatrice, della lista nozze e delle fedi nuziali.

STEP 4 – da 2 a 1 mese prima

E’ il momento di far entrare in campo amiche e amici degli sposi con i classici addio al nubilato e al celibato. Spero per voi che organizzeranno qualcosa di indimenticabile e non una classica uscita con “cazzetti in testa” ad ingurgitare cicchetti.

Mete ambite per le donne sono sicuramente Malta o Ibiza; la classica Amsterdam o Barcellona per i maschietti.

Il week end fuori è il regalo più bello che potrete ricevere ma spesso può capitare che non si riesca a mettere d’accordo tutti gli amici. A questo punto potrete optare per una giornata in barca in estate o sulla neve in inverno.

Non mancheranno eventuali scherzi che i vostri amici cominceranno a preparare. Qui non avrete fattore decisionale, vi potrete affidare solo alla loro clemenza.

Scontata ma non troppo è la classica “intervista doppia” stile iene da mostrare ai parenti durante la cerimonia.

STEP 5 – ultimo mese

Dovrebbe essere quasi tutto definito. Avete prenotato tutto e le giornate iniziano a sembrarvi troppo corte per incastrare i vostri appuntamenti.

È tutto normale, don’t worry, si chiama ansia da prestazione. Due gocce di valeriana prima di andare a dormire e passa la paura.

A questo punto sperate di non aver dimenticato nulla e se mai dovesse esservi sfuggito qualcosa, mettetela sul piano “non voglio un matrimonio convenzionale”, funziona sempre.

Godetevi la “VOSTRA” giornata perché sarà il più bel ricordo che avrete nella vostra vita e…viviate felici e contenti.

Fonte: I tre Re

A CURA DI / PRESS OFFICE
———————————–
Maria Chiara Turino – Ufficio Stampa Guest.it

Read more
La lavorazione del cuoio ha un nome: Indianini Hector
,

La lavorazione del cuoio ha un nome: Indianini Hector

Gli stivali indianini Hector sono un must have per ragazze e donne giovani non solo per la loro seducente praticità ma anche per il loro stile casual e versatile. Ma da dove nasce il valore del pellame utilizzato? L’importanza del cuoio dall’età primitiva ad oggi.

 

Il trattamento della pelle è un procedimento molto antico, che risale all’età preistorica quando le pelli venivano utilizzate per ripararsi dagli agenti atmosferici.

Fin dalle civiltà primitive, gli uomini che popolavano la terra non sarebbero sopravvissuti alle rigide condizioni climatiche senza l’utilizzo delle pelli di animali. Infatti grazie a molti reperti storici si è potuto constatare che le pelli erano usate per gli oggetti più comuni più di 5000 anni fa.

Già dal medioevo invece, il cuoio veniva usato in modo molto più semplice e soprattutto negli utilizzi più quotidiani. Infatti grazie all’avvento delle stoffe, il cuoio venne sostituito con tessuti più facili da lavorare e meno difficili da reperire.

Un ulteriore utilizzo del cuoio era quello nel settore bellico. Qui si spaziava da oggetti come foderi per spade e daghe, rivestimenti di scudi e parti di armature quali elmetti, guanti, protezioni da inserire sotto le armature. Gli antichi guerrieri romani e greci utilizzavano il cuoio molto duro per costruire scudi e corazze.

La pelle, originariamente, era ricavata solo dagli animali frutto di battute di caccia e, successivamente, anche dagli animali di allevamento, riciclando un materiale considerato di scarto nella catena alimentare.

Gli utilizzi più comuni del cuoio erano mirati alla realizzazione degli accessori dell’abbigliamento come borselli da cintura, borse a tracolla, grembiuli da lavoro destinati ad artigiani, cinture ecc..

Durante il Rinascimento, l’arte di lavorare e decorare il cuoio ebbe un notevole sviluppo. L’uso del cuoio era ampiamente diffuso anche per produrre manufatti di uso più popolare, come per esempio calzature, che restavano, tuttavia, un manufatto piuttosto costoso, non accessibile a tutti.

Le pelli, prima di essere utilizzate, necessitano di un accurato trattamento per evitare che il prodotto vada in putrefazione ad alte temperature o si irrigidisca alle basse temperature. La “concia della pelle” è il processo lavorativo che si deve seguire per evitare questi inconvenienti.

indianine-hector-riccioneOggi la lavorazione del pellame è prodotto con sistemi più moderni e adeguati alla grande richiesta del mercato. Pelle e cuoio sono utilizzati per un gran numero di articoli, pur restando l’industria calzaturiera la destinazione principale. Infatti è il materiale più richiesto da stilisti e creativi per la produzione dei propri articoli, realizzati da artigiani ad hoc e prodotti interamente a mano, come gli Indianini Hector.

Negli ultimi anni la moda degli indianini originali è esplosa in tutta Europa e oltreoceano. Nel suo laboratorio artigianale, Hector, artigiano e designer di Riccione, utilizza esclusivamente materiali di primissima scelta. Cura personalmente la rifinitura e la selezione dei pellami e ha creato la particolare suola, resistente e idrorepellente, che distingue il suo stivale dalle imitazioni. Tutti i modelli sono cuciti e borchiati rigorosamente a mano. Dai un’occhiata agli indianini online sulla pagina https://www.hector-riccione.com/it/content/8-indianini-originali

Hector crea collezioni limitate originali e uniche.

Fonte: Hector-Riccione

A CURA DI / PRESS OFFICE
———————————–
Maria Chiara Turino – Ufficio Stampa Guest.it

Read more
San Marino: Tra Arte, Storia e tanti negozi di Scarpe
,

San Marino: Tra Arte, Storia e tanti negozi di Scarpe

Tra outlet, centri commerciali e negozi di scarpe, San Marino ha da pochi anni istituito il Marchio di Origine e Tipicità per tutelare, valorizzare e promuovere la produzione artistica e tradizionale dei suoi valori. Godetevi lo Shopping con un panorama mozzafiato!

 

Forse molti di voi non lo sapranno, ma San Marino, stato indipendente dal 301 d.c., è una meta imperdibile per gli “shopping addicted”, provenienti da ogni dove. Il panorama mazzofiato che fa da cornice alla bella riviera romagnola, nasconde infatti, negozi di scarpe e mercatini artigianali che c’è solo l’imbarazzo della scelta.
Molteplici tipologie per ogni tipo di acquisto, ad ogni angolo si nasconde una sorpresa, ed è impossibile non essere soddisfatto in tutto quello che ricercate.

Cosa comprare nella Repubblica di San Marino?

Nel centro storico dell’antica città, tra centinaia di chioschi e vetrine colorate, è facile imbattersi in negozi tipici, ricchi di prodotti di produzione locale realizzate secondo le più antiche tradizioni dello Stato. Dalle ceramiche dipinte a mano, passando per storici francobolli, raffinati pizzi e ricami e soprattutto oggetti lavorati in ferro battuto, ma anche produzioni dolciarie molto gustose, quale le Tre torri, il dolce tipico di San Marino.
Tra gli acquisti più ricercati, per chi viene oltre confine, troviamo sicuramente vasta scelta in abbigliamento, calzature, elettronica, strumenti musicali, profumi e cosmetici.
Il bello arriva anche appena fuori del centro storico, dove molti negozi, outlet e centri commerciali, racchiudono un tour imperdibile per tutti i turisti in cerca di Scarpe a San Marino, borse e occhiali da sole delle migliori marche.
In zona di Dogana, nello storico negozio di calzature di San Marino, Gennari Calzature http://www.gennaricalzature.com dal 1953, Alessia e Emanuela soddisfaranno ogni vostra esigenza proponendovi le migliori collezioni di modelli di scarpe Made in Italy di nicchia del territorio.
Scarpe San Marino

“La nostra soddisfazione più grande è quella di sentirci dire che le nostre calzature sono indistruttibili
Sono tanti i clienti che vengono a farci visita anche solo per un saluto, mostrandoci le scarpe che hanno acquistato tempo fa, ancora nei piedi e in ottime condizioni!”

La loro mission rispecchierà a pieno ogni tipologia di esigenze, offrendo scarpe di qualità e alla moda, facendovi sentire sempre entusiaste del vostro acquisto. Eleganza, comodità e convenienza in un unico punto vendita. Ma non solo scarpe a San Marino ma anche borse, accessori di piccola pelletteria, foulard e bijoux per arricchire i vostri acquisti di tutti i dettagli di cui avrete bisogno per ogni occasione speciale.
Per questo, da oltre 60 anni, Gennari Calzature si conferma uno dei migliori e più completi negozi di calzature e accessori a San Marino e della provincia di Rimini.

Perchè conviene acquistare tante calzature a San Marino?

La differente imposizione fiscale dall’Italia alla Repubblica di San Marino, rende questo Stato sempre più ambito sopratutto per le “spese pazze”. San Marino, essendo uno stato fuori dall’Unione Europea, presenta un sistema tributario differente, con una leva fiscale molto più leggera rispetto alle altre nazioni, spesso presentando prezzi molto inferiori rispetto a molti outlet presenti sul nostro territorio.

 

Fonte: Gennari Calzature

 

A CURA DI / PRESS OFFICE
———————————–
Maria Chiara Turino – Ufficio Stampa Guest.it

Read more
La Black Mask: addio punti neri!
, ,

La Black Mask: addio punti neri!

I punti neri, il cui nome scientifico è comedoni, sono un inestetismo della pelle che si manifesta principalmente su tre zone specifiche del viso: naso, fronte e mento. La loro comparsa è da ricondurre ad alcuni comportamenti e abitudini sbagliate nella pulizia del viso e dell’alimentazione; si manifestano quando la pelle diventa particolarmente grassa, i pori si dilatano e il sebo ostruisce la normale respirazione della pelle, generando così il punto nero.

Il sebo è il principale responsabile della formazione di punti neri, brufoli e altre impurità della pelle. Una produzione eccessiva di sebo comporta pori ostruiti o pelle infiammata fino alla formazione e comparsa dei brufoli. La pelle si presenta grassa e oleosa, in particolare al tatto, e il suo equilibrio fisiologico è alterato.

Per prevenire la comparsa di punti neri, acne, brufoli e imperfezioni sulla pelle del viso, la pulizia e la detersione quotidiana della pelle sono un aspetto molto importante: occorre usare principalmente maschere viso specifiche contro punti neri e impurità, a cui si può unire l’uso di un buon tonico a base naturale, che aiuti a richiudere i pori. In generale, per rimuovere i punti neri possono essere utili anche i peeling superficiali, seguiti da un leggero massaggio che rimuovono le cellule morte e stimolano la crescita di quelle nuove più sane. Bisogna in ogni caso evitare assolutamente di schiacciare i punti neri con le dita, in quanto si possono creare infezioni e cicatrici, e non risulta quindi il metodo migliore da utilizzare per combatterli.

Sul mercato si trovano anche appositi cerotti studiati per la rimozione dei punti neri: prima di applicarli la pelle va detersa e i pori devono essere aperti, meglio quindi dopo una doccia tonificante o in mancanza di tempo, con un panno impregnato di acqua tiepida, tenuto per qualche minuto sulle parti da trattare. Una volta applicati bisogna farli agire fino a quando non si sono seccati, poi vanno rimossi lentamente senza strapparli.

Ma il trattamento più efficace e innovativo, che si sta diffondendo come pratica di bellezza tra le persone colpite da questo inestetismo, è la Black Mask. Questa maschera per punti neri è di colore nero a causa della presenza del Carbone Vegetale. La sua azione è basata sulla tecnica del peel-off: dopo aver lavato e asciugato accuratamente il viso, basterà applicare questa maschera, in formato crema ed in modalità uniforme e lasciarla agire fino al suo completo assorbimento, fino a quando seccherà. Durante il tempo di posa la Black Mask si asciugherà, penetrando in profondità nei pori del viso. Per rimuoverla, occorrerà eliminare delicatamente la pellicola che si sarà formata: con un solo gesto saranno rimosse le cellule morte, i punti neri e le impurità e la pelle risulterà fresca, luminosa e compatta.

Gli ingredienti delle Black Mask migliori sul mercato sono al 100% naturali e garantiscono una pulizia profonda e sicura della pelle: il Carbone Vegetale agisce direttamente sui punti neri andando a bilanciare la produzione di sebo, mentre gli estratti di Aloe Vera ed Avena idratano e ammorbidiscono la pelle, donandole un aspetto liscio e compatto.

Read more
Fusion style: Un arredamento tutto da scoprire
, ,

Fusion style: Un arredamento tutto da scoprire

Lo stile fusion è uno stile speciale di arredamento per appartamenti e spazi esterni, che mixano costantemente diversi stili decorativi. Il risultato di questo speciale mix di stili e orientamenti, può essere molto piacevole grazie alla capacità di “fondersi” in armonia: lo stile più moderno può accostarsi a uno stile più classico e tradizionale.
Anche i colori, come le linee di arredo, possono godere della tendenza alla fusione, aggiungendo un tocco che rende la casa un ambiente unico.

Suggerimenti per una casa in stile fusion

Ecco alcuni suggerimenti per scoprire come abitare facilmente la casa in perfetto style fusion. Dopo aver deciso quali sono gli orientamenti estetici da sottolineare con una particolare mescolanza, basta raccogliere i punti principali, come i colori, le linee, i punti di forza, i simboli e le icone da stampare su manifesti, dipinti, oggetti, tessuti e mobili, lampade, tappeti. Per mantenere un’armonia impeccabile nell’unione di diversi stili di arredo, uno o due elementi principali dovranno essere selezionati per ogni stile , in modo da sottolineare alcuni dettagli e mantenere un equilibrio di base per le stanze. Lo stile fusion presenta spesso colori vivaci, magari attraverso un divano o sedie eccentriche e , allo stesso tempo, rivaluta stili tradizionali, come nello stile di decorazione shabby fusion.
Se l’arredamento è colorato, sarà bene tenere le pareti chiare e pulite, giocando con mobili piccoli, come dipinti, mobili, lampadari e tappeti. Un’altra ispirazione per una casa arredata in perfetto stile fusion è quella di un ambiente estremamente classico, luminoso e leggero, decorato con oggetti molto moderni, uno spazio elegante che unisce linee moderne con pezzi d’antiquariato. Le stampe moderne possono essere incorniciate in cornici classiche e dorate, mentre mobili estremamente antichi possono essere decorati con ornamenti moderni, cuscini e tappeti moderni.
La seduta sicuramente ricopre un ruolo principale negli stili fusion: in genere è uno stile che trova la sua massima espressione in ambienti di relax, salotti per accogliere ospiti, zone della casa che vengono vissuti in compagnia e che fungono da ruolo di rappresentanza, ma che devono anche assicurare un ottimo comfort.

Attenzione sull’oggettistica e alle decorazioni

L’attenzione è particolarmente focalizzata sull’oggettistica e sulla decorazione delle pareti: nel classico o nel minimalista, infatti, si tende a dare importanza alla fattura dei singoli oggetti; lo stile fusion, invece, fa proprio della veduta d’insieme il suo punto di forza. La ricerca non si orienta verso il design degli oggetti , bensì sulla loro armonia nello spazio condiviso.

Read more
Make-up da maggiorenne
, ,

Make-up da maggiorenne

Per una ragazza che sta organizzando il suo party per i festeggiamenti dei 18 anni, non c’è nulla di più importante che rendere la propria festa assolutamente indimenticabile. Dopo aver scelto tra i tantissimi locali per Feste 18 anni a Roma, come ad esempio il Papillon Club, quello che fa per la festeggiata e per il tipo di festa che vuole realizzare, non rimane che decidere quale sarà l’abito e il relativo make-up per sentirsi la regina della serata. Per molte, sarà la prima vera occasione per permettersi un trucco più sofisticato e marcato di quanto non abbia osato finora.

Scegliere il proprio stile

Se per la festa che avete in mente avete scelto un trucco di ispirazione glamour, puntate su sopracciglia marcate, eyeliner e ciglia voluminose. Per gli occhi, potreste optate per toni naturali e date alle labbra, un tocco decisamente nude.
Se, invece, non volete rinunciare al vostro primo rossetto rosso, allora scegliete un bel rosso carminio o una tonalità che tende al violaceo e rendetelo il punto focale del vostro viso abbinandolo ad una base luminosa e a poco mascara. Cercate di evitare i rossi caldi ed aranciati, perché tendono ad invecchiare l’immagine. E non in maniera positiva!
Per una ragazza acqua e sapone, in una giornata importante come la festa dei 18 anni, non si può comunque rinunciare al trucco e allora il consiglio, è quello di optare per un make-up natural chic, magari realizzandolo con una sottile linea di eyeliner appena sfumata ed un burro cacao colorato. Di contro, ci sarà sicuramente la festeggiata che vuole sentirsi un po’ dark ed allora indirizzatevi su un bel rossetto viola scuro, matita nera ed eyeliner allungato.
Se, infine, siete amanti dei colori, quello che fa per voi è l’eyeliner colorato in tinte pastello o comunque abbinato al colore del vostro abito, con poco mascara e labbra nude.

Make-up e abito sempre abbinati

Ricordate comunque che il vostro make-up, deve essere sempre in armonia con il resto del look per cui avete optato, quindi sia con vestito e con gli accessori che con l’acconciatura prescelta.
I colori più gettonati per gli abiti da indossare al proprio diciottesimo sono il blu royale e il verde smeraldo, ma non mancano anche tessuti morbidi in bronzo e bordeaux. Se il vostro party si svolge in estate e siete abbronzatissime, un bel vestito verde acqua vi farà fare un figurone.
Il consiglio è quello di evitare il look total black, perché in quanto regina della festa il vostro obbiettivo sarà quello di spiccare in mezzo alle altre ospiti e di certo, non potete passare inosservate.

Read more
In Italia è pole dance mania
, ,

In Italia è pole dance mania

Cresce la pole dance mania. Questa particolare danza acrobatica piace sempre più alle donne e i corsi, che crescono numerosi in tutte le città italiane, vedono un vero e proprio boom nel numero delle iscrizioni.

Pole Dance: cos’è e quando nasce?

La pole dance è un mix perfetto tra danza e ginnastica con la pertica. Richiede una buona dose di forza, flessibilità, agilità e resistenza. Le origini risalgono, con grande probabilità, agli anni Venti. È in questo periodo che gli Stati Uniti, attraversati dalla Grande Depressione, provano a reagire con piccole distrazioni, come le attività circensi. È sotto il tendone del circo che gli acrobati provano a inventare nuovi strumenti per intrattenere il pubblico facendo leva sul poco materiale disponibile: i pali utilizzati per sorreggere il telone stesso. Da qui, poi, la pole dance si trasforma presto in uno spettacolo itinerante per diventare, nel corso degli anni Cinquanta, invece, un appuntamento fisso di alcuni bar.

Stati Uniti o India?

In realtà, le indicazioni riguardo alle origini di questa attività non sono poi così certe. Secondo altre indicazioni, infatti, avrebbe origini ben più antiche e lontane. La patria della pole dance, infatti, potrebbe essere l’India del Dodicesimo secolo. Si tratterebbe, secondo questo filone, di uno sport derivante dalla Mallakhamb. Di cosa si tratta? Di una antica pratica che vedeva esibirsi esclusivamente gli uomini utilizzando proprio una pertica di legno.

Tutti i vantaggi per il fisico

La pole dance è uno sport completo che riesce a modellare e trasformare il fisico già dopo i primi tre mesi di allenamento. Braccia, spalle e schiena si rassodano, il punto vita si assottiglia lasciando spazio ad addominali scolpiti. Glutei e gambe si rassodano e si rafforzano. I benefici per la tenuta muscolare sono davvero numerosi. Allo steso tempo, inoltre, la pole dance consente di aumentare resistenza e forza.

I muscoli chiamati a raccolta

Quali sono i muscoli che beneficiano maggiormente di una seduta di allenamento? L’elenco è davvero lungo e completo. Prima di tutto gli addominali, seguiti da: dorsali, tricipiti, bicipiti, quadricipiti, adduttori, glutei e bicipiti femorali. La massa muscolare aumenta, mentre si riduce quella grassa. I muscoli si tonificano e si rafforzano, la postura migliore e migliora la flessibilità muscolare. Uno sport divertente, sensuale e ricco di benefici.

In Italia è boom per la pole dance

Le donne italiane sono sempre più affascinate da questo sport così particolare, cresce il numero di palestre che si dotano di corsi ad hoc e strumentazioni adeguate, acquistate presso rivenditori specializzati e certificati di prodotti esclusivi per la pole dance, come The Pole. Negli ultimi 5 anni, il numero di iscrizioni presso corsi di questa disciplina è sensibilmente cresciuto su tutto il territorio nazionale. Perché? Perché è una disciplina divertente, molto sensuale, che non richiede particolari capacità fisiche.

Tanti i benefici per la psiche

Ma non è solo il fisico a beneficiare degli effetti della pole dance. Numerosi sono anche i riflessi psicologici positivi. La pole dance aiuta a rafforzare l’autostima e contrasta la timidezza. Accresce la consapevolezza della propria fisicità e delle proprie capacità, oltre a quella della propria femminilità. Tutti effetti che si traducono in una maggiore consapevolezza del sé che aiuta a migliorare i rapporti con il mondo esterno.

Read more
Look cerimonie, come vestirsi alle comunioni di maggio
, ,

Look cerimonie, come vestirsi alle comunioni di maggio

Ogni anno il mese di maggio è quello in cui si concentrano la maggior parte delle cerimonie, dai matrimoni alle prime comunioni fino alle cresime. È infatti il mese in cui si fa sentire il primo tepore primaverile, quasi estivo, le giornate diventano più lunghe e tiepide e il bel tempo, in genere, la fa da padrone. Ecco perché, sia da protagonisti che da invitati, può capitarci spesso di essere coinvolti e partecipare a una cerimonia durante questo mese dell’anno, come una comunione a Roma ad esempio, e di dover scegliere il look più adatto anche al tipo di evento. Sempre a maggio, poi, è anche più semplice pensare a una location, potendo sfruttare anche spazi all’aria aperta, di certo meno dispendiosi delle tradizionali sale da cerimonie e più adatti anche ad atmosfere creative e un po’ diverse dal solito, basta dare un’occhiata a CapitalEventi per avere un’idea in merito.
Pensiamo ad esempio a una cerimonia come una prima comunione, magari di nostro figlio o nostra figlia. Come vestirci per l’occasione? Come truccarci? Qual è, insomma, il look giusto e più appropriato per una cerimonia del genere? Ecco qualche consiglio in merito.

Il look per le comunioni

Nel caso delle comunioni, la prima cosa da ricordare è che i protagonisti della cerimonia sono i nostri piccoli. Noi genitori, quindi, dovremo fare da “contorno” e prepararci nel modo più adatto e consono per fare una bella figura, senza però oscurare la scena al piccolo protagonista della giornata. Quindi bisognerebbe lavorare su uno stile che sia impeccabile, minimalista o con qualche tocco di creatività, ma sempre nei limiti del tipo di cerimonia e dell’atmosfera, adatta ai più piccoli, della stessa. Quindi tutto dovrà essere molto coerente in questo senso: dall’abito, più o meno elegante a seconda della location scelta per i festeggiamenti e del momento della giornata in cui si svolge la cerimonia; i capelli, che potremo tenere raccolti – una soluzione sempre elegante e raffinata – oppure sciolti con una piega alla moda ma sempre sobria, come ad esempio le onde piatte molto di tendenza in questo momento; il make up, raffinato e all’insegna della naturalezza più estrema e infine, gli accessori, da ricordare su quest’ultimo punto, la vera e propria mania per gli orecchini di questo particolare momento dell’anno.
La tendenza della bella stagione 2017 vuole abiti che scavalcano il solito nero o le tonalità più tradizionali per accendersi, anche nelle declinazioni pastello sicuramente più indicate nel caso delle prime comunioni ad esempio, di giallo, arancio, verde mela e cobalto. Colori vivi, anche se attenuati, molto adatti a questo tipo di cerimonie. A questo proposito, un’idea carina sarebbe quella di scegliere un colore “dominante” della cerimonia, che sia ripreso anche sulla tavola e nei dettagli della festa, e chiedere a ogni invitato di indossare qualcosa, anche solo un piccolo particolare, di quello stesso colore. Pensiamo al giallo canarino, molto allegro per un bambino o al glicine, delicato e raffinato per una bimba. Colori facilmente declinabili anche a tavola, sui palloncini, sui biglietti e sui segnaposto.

Read more
Ottenere splendidi capelli mossi in poche semplici mosse
, ,

Ottenere splendidi capelli mossi in poche semplici mosse

Lo si è visto alle sfilate della nuova stagione, ai festival internazionali ma soprattutto ogni giorno sui profili delle celebrities e delle influencer e sui social network dove impazzano i tutorial capelli mossi. Onde boccoli e flatwaves, insomma, sono il trend della primavera estate 2017. Che abbiate una chioma corta, media oppure lunga, lo stile più alla moda per tutta la stagione calda sarà certamente “mosso”. Per chi però, ha naturalmente i capelli lisci senza un minimo di movimento sulla propria chioma, non è sempre facile riuscire a ricreare quell’effetto. Se i professionisti del settore infatti utilizzano la permanente o la messa in piega, chi invece preferisce un metodo fai da te, come può realizzare una chioma voluminosa e vaporosa in poche e semplici mosse? In questi casi, il modo migliore per non rovinare la propria chioma e ottenere l’effetto desiderato è affidarsi ad un tutorial che in pochi passaggi, vi donerà l’effetto che state cercando per la stagione calda.

Ovviamente esistono diversi prodotti chimici che sono in grado di realizzare i capelli mossi, anche a casa e in modo del tutto fai da te, ma non tutti amano stressare la propria chioma con questo tipo di sostanze che, a lungo andare, rischiano di rovinare la consistenza, la salute, nonché l’aspetto dei capelli. Uno dei metodi più facili per realizzare i capelli mossi è certamente l’utilizzo di una piastra o di un ferro. Infatti, nel caso in cui abbiate un ferro è sufficiente arrotolare, ciocca per ciocca, i capelli sullo strumento e poi rilasciare. Se invece avete una piastra che emana calore sia internamente che esternamente, arrotolate ciocca per ciocca i capelli attorno alla parte superiore (lasciando fuori le punte) e poi rilasciate piano piano. Con lo stesso metodo, ma rilasciando ogni dieci centimetri circa è possibile anche realizzare delle flat waves, ovvero onde “piatte” e non boccoli. Ricordate in questi casi, di utilizzare però sempre dei prodotti che proteggono dal calore e realizzare le onde solo quando i capelli sono ben asciutti.

Ad ogni modo, con l’arrivo della stagione calda, si ha poca voglia di stare a contatto con strumenti che emanano calore come il phon e la piastra: come è possibile allora realizzare i capelli mossi? Il trucco più semplice, nel caso in cui abbiate una chioma medio-lunga è quello di realizzare una treccia ben stretta subito dopo aver lavato i capelli, quando sono stati solo tamponati con l’asciugamano. Con l’asciugacapelli date solo una leggera asciugata alla cute e poi fate subito la treccia con il resto della chioma. Realizzatela prima di andare a letto, se possibile, così il giorno seguente avrete dei capelli mossi, vaporosi e lucenti.

Read more